Dipartimento di Scienze della Salute

Università Magna Graecia di Catanzaro

Aida Bianco

mostra

Card image cap

Curriculum

Aida Bianco è nata a Cosenza l'11 settembre 1969.
Laureata in Medicina e Chirurgia con il massimo dei voti e la lode.
Specializzata in Igiene e Medicina Preventiva (orientamento Epidemiologia e Sanità Pubblica) con il massimo dei voti e la lode.
Dal 3 aprile 2000 al 24 gennaio 2017 è stata Dirigente medico presso l'Unità Operativa di Igiene Ospedaliera dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria "Mater Domini" di Catanzaro.
Abilitata per la funzione di Professore Universitario di seconda fascia per il settore concorsuale 06/M1 Igiene generale e applicata, scienze infermieristiche, statistica medica, all’Abilitazione Scientifica Nazionale indetta con Decreto Direttoriale n.222 del 20.07.2012, con validità dal 21.01.2014 al 21.01.2020 (Relazione finale, seconda fascia - Settore Concorsuale 06/M1 - Tornata 2012).
Dal 25 gennaio 2017 ad oggi è professore associato di Igiene generale e applicata (SSD MED/42) presso l’Università degli Studi di Catanzaro.
Abilitata per la funzione di Professore Universitario di prima fascia per il settore concorsuale 06/M1 Igiene generale e applicata, scienze infermieristiche, statistica medica, all’Abilitazione Scientifica Nazionale indetta con Decreto Direttoriale n.1532 del 29.07.2016, con validità dal 06.12.2017 al 06.12.2023 (Relazione finale, prima fascia - Settore Concorsuale 06/M1 - Tornata 2017).
L'attività di ricerca ha sempre affrontato tematiche congruenti con il SSD dell’Igiene generale e applicata (MED/42) ed è documentata da 99 pubblicazioni e di queste 57 sono articoli pubblicati su prestigiose riviste internazionali, 5 su riviste nazionali e 37 sono abstracts di relazioni e comunicazioni a Congressi Internazionali e Nazionali.
L'attività didattica è stata sempre svolta nell’ambito del SSD dell’Igiene generale e applicata (MED/42), prevalentemente in Corsi di Laurea magistrale e triennale delle Professioni Sanitarie, in Corsi di Master, di Specializzazione, di Perfezionamento e di Formazione.

Attività didattica

  • Igiene generale e applicata (SSD MED/42) - CI Scienze umane e management - CdL Infermieristica
  • Igiene generale e applicata (SSD MED/42) - CI Igiene generale e applicata - CdL Infermieristica
  • Igiene generale e applicata (SSD MED/42) - CI Prevenzione ambienti di lavoro - Tronco comune 3 e 4
  • Igiene generale e applicata (SSD MED/42) - CI Igiene ambientale e sicurezza sul lavoro - CdL Tecniche della Prevenzione
  • Igiene generale e applicata (SSD MED/42) - CI Ispezione e controllo degli alimenti - CdL Tecniche della Prevenzione
  • Igiene generale e applicata (SSD MED/42) - CI Scienze della Dietistica applicate alla prevenzione e alla educazione alimentare - CdL Dietistica
  • Igiene generale e applicata (SSD MED/42) - CI Igiene e Statistica dello Sport - CdL Scienze Motorie e Sportive
  • Igiene generale e applicata (SSD MED/42) - CI Sicurezza degli alimenti - CdL Magistrale Biotecnologie

Attività assistenziali

Dirigente Medico presso l’UOC di Igiene Ospedaliera, Direttore Prof.ssa Maria Pavia. L’attività assistenziale è svolta nell’ambito dell’Igiene, prevalentemente indirizzata all'Igiene Ospedaliera, all’Epidemiologia valutativa dell’attività ospedaliera ed alla valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori. In particolare, presso l’UOC vengono svolte le seguenti attività:
Sorveglianza del rischio infettivo nei degenti: 1) rilevazione dei fattori di rischio e delle infezioni correlate all’assistenza (ICA) sanitaria; 2) monitoraggio biologico del funzionamento delle apparecchiature di sterilizzazione; 3) controllo ispettivo, microbiologico e microclimatico delle aree critiche (Blocco Operatorio e Terapie Intensive); 4) controllo microclimatico dell’aria in Dialisi; 5) monitoraggio microbiologico e valutazione della qualità dell'aria in ambienti a contaminazione controllata; 6) controllo microbiologico dei disinfettanti in uso nelle degenze e nel Blocco Operatorio; 7) sorveglianza dell'antibiotico resistenza.
Epidemiologia valutativa dell’attività ospedaliera: 1) appropriatezza dei ricoveri e delle giornate di degenza in regime ordinario; 2) appropriatezza dei ricoveri e delle giornate di degenza in regime di ricovero diurno.
Valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori: 1) individuazione delle sorgenti di rischio presenti nel ciclo lavorativo; 2) individuazione e stima dei fattori di rischio legati all'attività lavorativa; 3) definizione di programmi integrati di interventi protezionistici; 4) controllo del livello dei gas anestetici nel Blocco Operatorio.

Pubblicazioni
Autori Titolo Rivista Anno Volume Pagine
Capitolo/Libro Titolo Autori Anno